Pane Margueritte : scambio ricetta delle Bloggalline !

pane margueritte
pane margueritte

Anche questo mese ho partecipato e giocato con lo scambio ricette delle Bloggalline, il gruppo di cui faccio orgogliosamente parte, da dove è nata, tanto per fare un esempio , la mitica Fluffosa  . Questa volta sono stata abbinata a Sonia , autrice del blog “La cassata celiaca”  , e mi sono persa nelle sue bellissime ricette, soprattutto per quanto riguarda la panificazione , che io amo in particolar modo. Ho riprovato così il suo pane margueritte , di cui trovate la ricetta e foto originale qui   ; io l’ho provato nella versione non gluten free , e posso assicurarvi che è davvero magnifico !

Mi sono permessa di fare qualche variante sulla presentazione di Sonia, in realtà non tanto voluta da me ma dal mio nipotino Pietro, che è capitato per caso con mia cognata mentre sistemavo  a raggiera i petali di pane per farli lievitare : niente, è impazzito quando ha visto la forma e ha voluto dare il suo tocco! Quindi  Sonia abbi pazienza, il mio pane Margueritte non è bello ed elegante come il tuo, ma Pietro ha voluto a tutti i costi realizzare una vera e propria margherita, così abbiamo spennellato il centro con olio e curcuma per farlo diventare giallo e abbiamo messo (in realtà lui) i semi di papavero sui petali  .

Risultato ottimo, manine gialle curcuma e merenda divorata … meglio di così  ? Ah no , dimenticavo una cosa : il sorriso di Pietro quando abbiamo sfornato il pane è stata la mia gioia più grande, che voglio condividere con l’autrice della ricetta . Quindi grazie Sonia !!

Ingredienti :

500 gr di farina 0

250 gr di acqua

12 gr di lievito di birra

1 cucchiaino di sale

20 gr di olio d’oliva + un pò

Per me :

semi di sesamo , un cucchiaino di curcuma in polvere

IMG_1851

Tempo di preparazione : 1 h e 30 minuti + il riposo della frolla
Tempo di preparazione : 2 H

Versare in una ciotola la farina e il lievito sminuzzato ; impastare versando poco per volta l’acqua .

Quando l’acqua è ben assorbita, aggiungere l’olio e il sale e continuare ad impastare formando un panetto . Infarinare il panetto con un velo di farina e , su un piano infarinato, dargli la forma di un salsicciotto .

Con una forbice infarinata tagliare via le estremità e incidere il salsicciotto in modo da poter poi ricavare 6 bocconcini della stessa dimensione .

Sistemare a raggiera i 6 pezzi su una placca da forno , schiacciando leggermente le punte che si toccano al centro per saldarle ; impastare le due piccole estremità tagliate e ricavarne una pallina da mettere al centro della raggiera.

Oliare della pellicola trasparente e coprire il pane, lasciandolo lievitare fino al raddoppio ; nel frattempo, scaldare il forno a 200° .

Ed ora inserisco qui la mia piccola variante : nella ricetta originale , Sonia vaporizza il pane con l’olio d’oliva (oppure spennellato con delicatezza ) e copre la pallina centrale con i semini di papavero ; pratica un taglio al centro di ogni “petalo” della margherita e spolvera le sole punte esterne con farina di mais fine .  Io invece, per volere del mio piccolo aiutante , ho spennellato il centro della margherita con olio mescolato ad un cucchiaino di curcuma, mentre i restanti petali sono stati spennellati solo con olio normale . Abbiamo poi versato su ciascun petalo i semi di sesamo , evitando il centro della margherita.

Infine , cuocere il pane a 200° per 20′ e a 250° per circa 10-12′ .

pane margueritte
pane margueritte

scambiamoci-una-ricetta-e1447067542769

Buon divertimento e grazie a Sonia del blog La cassata celiaca  per la ricetta!!!

2 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *